1. Home
  2. /
  3. Personaggi, storie, luoghi

Personaggi, storie, luoghi

È una storia di tradizione e modernità, fatta di persone, vicende e luoghi quella che racconta gli 800 anni dell’Ateneo. In uno stretto intreccio di relazioni, in otto secoli, Padova e la sua Università sono stati stato luogo di incontro, scambio, arrivo e partenza, punto centrale nella diffusione di cultura e conoscenza nel mondo.

La biblioteca universitaria
La biblioteca dello Studio di Padova, istituita nel 1629 dalla Repubblica Veneta e stabilita nel convento dei Gesuiti in zona Pontecorvo, è la più antica delle biblioteche universitarie italiane
Palazzo Bo novecentesco
L’area nuova di Palazzo Bo viene realizzata a partire dal 1932 attraverso la demolizione degli ultimi edifici circostanti.
Giovanni Antonio Capodistria
(Corfù 1776 – Nauplia 1831) Medico, diplomatico greco Nato da nobile famiglia corfiota, ma originaria di Capodistria, nel 1794 raggiunse Padova per iscriversi all’università artista. Frequentando i salotti veneziani, incontrò …
Palazzo Liviano
L’architetto milanese Gio Ponti, che già stava lavorando a stretto contatto con il rettore Carlo Anti al rinnovamento di palazzo Bo, nel 1934 si aggiudicò il concorso
Ole Worm
(Aarhus 1588 – 1654 Copenhagen) Medico, filosofo danese Di famiglia luterana, figlio di Villum e di Inger Olufsdatter, dopo la prima educazione ricevuta in Aarhus continuò gli studi presso varie …
Thomas Bartholin
(Malmö 1616 – Copenhagen 1680) Medico anatomista danese Figlio dell’anatomista Caspar Bartholin, nel 1640 partì per una peregrinatio medica dapprima in Francia poi in Italia. A Padova soggiornò dalla fine …
Jan Kochanowski
(Syncyna, Radom 1530-1584 Lublino) Poeta polacco Nato dal nobile Piotr, giudice del distretto di Sandomierz, e da Anna Odrowąż, studiò presso l’Accademia di Cracovia dal 1544 al 1547. Tra il …
Joahann Georg Wirsung
(Augsburg, 3.7.1589 – Padova, 22.8.1643)   Il medico, chirurgo, anatomista e scopritore del condotto pancreatico maggiore è uno degli studenti stranieri ritratto nella Sala dei Quaranta a Palazzo Bo. Tedesco, …
Vinicio Capossela
Patavina Libertas, 21 aprile 2017 - Vinicio Capossela (Hannover, 1965) è un cantautore, poeta e scrittore.
Nasce l’Universitas Artistarum
Nel corso del Trecento il vincolo corporativo che legava gli scolari “artisti” nei confronti dei “giuristi” andò via via col diventare troppo stretto ai primi, consapevoli dell’importanza sempre crescente degli …
Giuseppe Tartini
(Pirano, 8.4.1692 – Padova, 26.2.1770) Acclamato come “maggior compositore dei suoi tempi”, Tartini viene spesso associato al racconto che ne fa l’astronomo Joseph Jérôme de Lalande
Johannes van Heurne
(Utrecht 1543 – Leida 1601) Medico olandese Figlio di Otto e di Geertruy van Velsen, iniziò i suoi studi a Lovanio (1561), passò quindi a Parigi e infine, dal 1567 …
Klemens Janicki (Klemens Januszkowski)
(Januszkowo, Zinin 1516-1543 Cracovia) Poeta polacco Di famiglia contadina, studiò presso la scuola elementare di Żnin; passò poi al collegio Lubrański di Poznań, dove apprese le lingue e le letterature …
La “politica delle cattedre” carrarese
I rapporti fra lo Studio e la Signoria sono caratterizzati da una continuità d’intervento di quest’ultima negli affari universitari anche nel corso del secondo periodo di potere dei Da Cararra
Costantino Cantacuzino
(ca 1650-1716 Costantinopoli) Filosofo e letterato romeno Di famiglia nobile, nacque in Valacchia da Constantin, alto dignitario di corte, e da Elina, della casata principesca dei Bassarab. A seguito della …
Vitello (Witelo)
(? 1230 -? 1314) Scienziato, filosofo polacco Originario della Slesia, di famiglia probabilmente modesta, studiò artes a Parigi. Raggiunse Padova, dove fu tra i primi stranieri a frequentare lo Studio …
Torquato Tasso
(Sorrento, 11.03.1544 – Roma. 25.04.1595) Da Sorrento, si trasferisce ancora bambino a Roma per raggiungere il padre poeta, Bernardo, e per spostarsi con lui successivamente a Bergamo, Pesaro, Urbino e …
Le dissezioni anatomiche fra XV e XVI secolo
Prima della costruzione Teatro Anatomico, completato nel 1595, l’insegnamento dell’anatomia attraverso la dissezione di cadaveri avveniva a Padova in teatri smontabili
Emile (Miles) Perrot
(Parigi ?- 1556) Umanista e giureconsulto francese Di famiglia borghese, figlio di Miles I e di Denise Gobelin, fece i primi studi di umanità a Parigi, dove fu allievo di …
Fondazione dello studium patavinum
“1222. Messer Giovanni Rusca da Como podestà de Padoa. In questo tempo fu transferito il Studio di Bologna in Padoa”. (Annali di Padova)
Janus Pannonius
(Croazia, 29.8.1434 – Medvedgrad, 27.3.1472) Janus Pannonius è uno dei 40 antichi studenti stranieri ritratti da Gian Giacomo Dal Forno nella sala che precede l’Aula Magna del Palazzo Bo di …
Thomas Linacre
(Derbyshire 1460-1524 Londra) Medico, umanista inglese Nasce a Derbyshire, in Inghilterra, discendente da un’antica famiglia che fu nominata nel manoscritto del 1086 noto come Domesday Book. La prima educazione di …
Il Fiore di Botta
Era il 2008 quando, su proposta dell’allora rettore Vincenzo Milanesi, il Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo delibera la realizzazione del nuovo complesso didattico di Biologia e Biomedicina. Dopo sei anni, il …
Jan Krtitel Boháč
(Zinkovy, Nepomuk 1724 – 1768 Praga) Naturalista, medico e zoologo boemo Dopo una iniziale formazione in ambito familiare, nel 1741 intraprese gli studi medico-filosofici a Praga presso l’Università Carolina. Concluso …
Antonio Albanell Agustín
(Saragozza 1517 – 1586 Tarragona) Storico del diritto romano e canonico spagnolo Figlio di Antonio Augustìn, vicecancelliere di Aragona e consigliere di Ferdinando il Cattolico e Carlo V, iniziò i …
Caspar Bauhin
(Basilea, Svizzera 1560 – Basilea, Svizzera 1624) Medico, anatomista e botanico svizzero Figlio di medico ugonotto Jean, studiò filosofia e medicina nella città natale; fra il 1577 e il 1580 …
I Collegi dei dottori
A Padova erano tre i Collegi dei dottori, definiti ‘sacri’ perché avevano ottenuto dai pontefici il privilegio di conferire il dottorato: il Collegio dei dottori giuristi, che verosimilmente esisteva prima della …
Francesco Guccini
Incontri al Bo, 5 marzo 2004 con Francesco Guccini (Modena, 1940) e Giorgio Tinazzi
Gabriele Falloppio o Falloppia
(Modena, 1523 – Padova, 9.10.1562) Inizialmente avviato alla carriera ecclesiastica, Gabriele Falloppia fin da giovane si dedica agli studi di medicina e anatomia, che pratica da autodidatta.
1 2 4