Il Museo Botanico

Un importante progetto museale riguarda l’Orto botanico, e prevede l’apertura del nuovo Museo Botanico, il più ricco del suo genere in Italia e tra i principali a livello internazionale. Questo valorizzerà, con un allestimento interattivo e multimediale, le collezioni storiche dell’attuale Museo Botanico con Erbario e Algario, e consentirà finalmente l’esposizione di una storica Spezieria, donata all’Ateneo nel 1994 e per vari motivi rimasta finora non fruibile al pubblico. Il Museo, che si aggiunge alle restaurate Serre ottocentesche, va così ad arricchire l’offerta di visita all’Orto antico, patrimonio Unesco dal 1997.

Nel 2017 il progetto del Museo è stato presentato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che ha stanziato un contributo per la sua realizzazione. Sono in corso i lavori di risanamento conservativo, adeguamento impiantistico, riqualificazione energetica e miglioramento sismico della Palazzina del Prefetto, in cui il Museo troverà sede, con inaugurazione prevista per l’autunno 2022.

Nella palazzina del Prefetto troverà posto anche il nuovo polo bibliotecario delle collezioni antiche, con il trasferimento della biblioteca Pinali antica accanto alla biblioteca dell’Orto botanico a partire dalla primavera 2022.