Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
28 Settembre 2022 10:30 Esporta in Calendario

Fornace Carotta

Via Siracusa, 61
Padova, 35100 Italia

Esporta la mappa

Programma

Settembre 28 @ 10:30 - 12:30

L’incontro, organizzato in occasione delle celebrazioni per l’ottocentenario dell’Ateneo, si inserisce all’interno del ciclo di incontri Dall’Oltremare al Sud Globale. L’Università di Padova dalla colonizzazione all’azione globale per lo sviluppo, ed è coordinato da Elena Calandri, docente di Storia delle relazioni internazionali nel Dipartimento di Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali e con la collaborazione di Spgi, Sezione Geografica del Dissgea, Centro per la storia dell’Università.

L’azione per lo sviluppo ha visto fin dagli anni Cinquanta crescere il ruolo delle organizzazioni del volontariato, che ha avuto in Padova una delle capitali storiche anche grazie al peculiare rapporto di reciproca e necessaria collaborazione con l’Ateneo. Docenti dei diversi settori scientifici e le strutture hanno dato vita a esperienze uniche la cui specificità si ritrova nella formazione di studenti e docenti dei paesi del Sud, nell’invio verso questi paesi, nella creazione di corsi di laurea, strutture di cura e sviluppo. Negli ultimi vent’anni la cooperazione è sempre meno ‘aiuto pubblico’ allo Sviluppo e sempre più iniziativa di attori della società.

Sono in programma interventi di Elena Calandri (Dipartimento di Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali – Unipd), della pro-rettrice Unipd alla Terza missione e rapporti con il territori Monica Fedeli, di Sara Bin (Fondazione Fontana), Paolo De Stefani (SPGI), Elisa Scarabottolo (Ass. Jardin de los Ninos), Andrea Pase (DiSGeA), Leopoldo Rebellato (associazione Incontro fra i popoli), Davide Pettenella (Tesaf), Sebastiano Bellato (associazione Agronomi e forestali senza frontiere) ed Elena Pietrogrande (Comune di Padova).

Dall’Oltremare al Sud Globale. L’Università di Padova dalla colonizzazione all’azione globale per lo sviluppo è un ciclo di eventi, della durata di circa un’ora e mezza ciascuno, che si svolgono in presenza, all’interno degli spazi museali dell’Università, e online. Gli incontri raccontano, attraverso video, immagini e testimonianze, come l’Università, ma anche studiose e studiosi, studentesse e studenti abbiano contribuito a plasmare la percezione reciproca fra l’Italia e le istituzioni e i popoli delle regioni dell’Asia, dell’Africa, dell’America latina e dell’Oceania. Dall’Illuminismo alla colonizzazione, dagli imperi alla decolonizzazione e alla trasformazione dei rapporti Nord-Sud fino all’interdipendenza globale di oggi, il ciclo di conferenze illustra come le discipline scientifiche e umanistiche e le istituzioni universitarie siano stati potenti strumenti politici, specchi, ma anche luoghi di elaborazione del pensiero e dei canoni culturali del proprio tempo. Lungi dall’essere neutrali, esse sono state attrici della costruzione, ricca di luci quanto di ombre, dell’umanità globale.

Per partecipare è necessaria la prenotazione.

L’evento è trasmesso anche in diretta streaming su YouTube.

Programma dell’incontro