Caricamento Eventi
29 Settembre 2022 15:00
-
30 Settembre 2022
20:00
Esporta in Calendario

Sedi varie, Padova

Esporta la mappa

Programma

Settembre 29 @ 15:00 - Settembre 30 @ 20:00

Università e Chiesa a Padova (secoli XIII-XX). Spazi, interazioni, conflitti è il titolo del convegno che l’Istituto per la storia ecclesiastica padovana organizza il 29 e 30 settembre nella sala Barbarigo del Palazzo vescovile-Museo diocesano (piazza Duomo 12) e che si inserisce nell’ambito degli 800 anni dell’Università di Padova.

L’appuntamento prevede tre sessioni tematiche: Vescovi e Studio tra medioevo ed età moderna (giovedì 29 settembre, ore 15-19), Cultura, politica, pastorale dal Settecento al Novecento (venerdì 30 settembre ore 9.00-12.30), Università, Chiesa, ordini religiosi tra storia e memoria (venerdì 30 settembre, ore 15-19), nel corso delle quali 14 relatrici e relatori affrontano alcuni aspetti del plurisecolare rapporto tra Chiesa locale (vescovi, Capitolo canonicale e più tardi anche il Seminario) e Università.

Introduce l’incontro, Stefano Dal Santo, direttore dell’Istituto di storia ecclesiastica padovana.

L’evento rientra nel palinsesto delle celebrazioni per gli 800 anni dell’Università di Padova, nell’ambito delle quali la Diocesi si è fatta portatrice di proposte costruttive, proponendo una serie di appuntamenti organizzati attorno ad un titolo, LiberaMente, in riferimento al motto dell’Università: Universa Universis Patavina Libertas.

A lato del convegno si tiene giovedì 29 settembre, alle ore 21 nel settecentesco teatro del Seminario Vescovile il concerto tematico Musica per le accademie del Seminario: dalla policoralità al concerto, in cui vengono eseguite musiche polifoniche e concertate e brani strumentali di autori diversi dal secolo XVI agli inizi del XIX, composte da musicisti attivi come maestri di cappella del Duomo di Padova ma anche insegnanti di musica nel Seminario.

Il concerto, a ingresso libero, vede la partecipazione dell’Ensemble vocale EsaConsort diretto dal maestro Maurizio Sacquegna e dell’Orchestra del Concentus Musicus Patavinus dell’Università di Padova, diretta dal maestro Sergio Lasaponara.

Programma