Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
26 Gennaio 2022 11:00 Esporta in Calendario

Programma

Gennaio 26 @ 11:00 - 13:00

Organizzatore

Centro di Ateneo per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea – Casrec
Telefono: 049 8274216
Email: casrec@unipd.it
Website: //www.casrec.unipd.it/

In occasione della Giornata della memoria, l’Università di Padova ha invitato Andrea Riccardi, insigne studioso di storia della Chiesa cattolica, già ministro per la Cooperazione internazionale e l’integrazione, a tenere una lectio magistralis dedicata ai “giusti”, a coloro, uomini e donne, che, ascoltando la propria coscienza, hanno solidarizzato con le persone perseguitate e le hanno aiutate opponendosi con gesti concreti alle atrocità della Shoah.

Noto per essere stato fondatore, nel 1968, della Comunità di Sant’Egidio, Andrea Riccardi ha anche insegnato come professore ordinario di Storia contemporanea alle università di Bari e Roma (La Sapienza e Roma3) ed è stato insignito con la laurea honoris causa per il suo lavoro a favore della pace e del dialogo. Riccardi ha avuto un ruolo di mediazione in diversi conflitti e ha contribuito al raggiungimento della pace in alcuni Paesi, tra cui il Mozambico, il Guatemala, la Costa d’Avorio, la Guinea.
La rivista “Time” nel 2003 lo ha inserito nell’elenco dei trentasei “eroi moderni” d’Europa, che si sono distinti per il proprio coraggio professionale e impegno umanitario.

L’evento viene trasmesso in streaming sull canale YouTube dell’Università di Padova.

Annullata la modalità in presenza.

Con la legge della Repubblica n. 211 del 2000 è stato istituito il Giorno della Memoria: La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

Locandina dell’incontro