Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
28 Aprile 2022 16:30 Esporta in Calendario

Museo di Geografia dell’Università di Padova

Via del Santo, 26
Padova, Pd 35123 Italia

Telefono 049 827 4276

Website: //www.musei.unipd.it/it/geografia

Esporta la mappa

Programma

Aprile 28 @ 16:30 - 17:30

La perdita dell’impero modifica solo lentamente i paradigmi culturali, pur nel discredito delle teorie razziste, mentre gli europei per la prima volta investono nella formazione di nuove classi dirigenti nelle aree coloniali.  Fra il 1950 e il 1970, l’Ateneo di Padova è protagonista della prima esperienza italiana di formazione nelle aree post-coloniali, l’Università di Mogadiscio, esperienza di luci e ombre.

Le discipline riflettono la trasformazione che investe le società post-coloniali e le prime forme di cooperazione che rispecchiano l’idea di sviluppo fondata su sviluppo infrastrutturale e industriale, mentre nelle aule compaiono studenti, e le prime studentesse, provenienti dall’India, il Medio Oriente, l’Africa, attratti soprattutto dagli studi di Medicina e Giurisprudenza.

Il ’68 globale investe il sistema universitario europeo, la fine del ciclo di espansione postbellica porta alla crisi degli anni Settanta, di cui i programmi di crescita dei paesi in via di sviluppo sono presto vittime.

Nel corso dell’incontro, coordinato da Elena Calandri, docente di Storia delle relazioni internazionali nel Dipartimento di Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali, intervengono Andrea Gattini docente Dipartimento di Diritto pubblico, internazionale e comunitario, Alice Leone studentessa magistrale, Dipartimento di Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali (intervento da remoto), Mario Zangrando referente archivio storico di Medici con l’Africa Cuamm (intervento da remoto), Giordana Canova professoressa emerita, Università di Padova.

L’evento si inserisce nel ciclo Dall’Oltremare al Sud Globale. L’Università di Padova dalla colonizzazione all’azione globale per lo sviluppo e vede la collaborazione di SpgiSezione Geografica del DissgeaCentro per la storia dell’Università ed è preceduto dalla visita guidata al Museo di Geografia a cura di Giovanni Donadelli, alle ore 15.

L’evento si svolge in presenza e viene trasmesso anche in diretta streaming.  Per partecipare in presenza, è necessaria l’iscrizione.

Per partecipare è obbligatoria l’esibizione del green pass rafforzato.

Locandina